E’ stata uccisa la scorsa notte in un vicino boschetto e poi si è trascinata fino al ponte che collega la pista ciclabile che va da Pradalunga ad Albino – siamo lungo la strada che costeggia il fiume Serio, all’altezza di Albino, nel bergamasco. Lei aveva 18 anni ed era una ragazza di origine marocchina che viveva in zona insieme alla sua famiglia, e sarebbe stata uccisa a coltellate – due colpi che l’hanno raggiunta al petto - da un suo connazionale.

A dare l’allarme è stata una persona che stava passando di lì. Sono stati chiamati i soccorsi ma sono stati inutili. Sul luogo del fatto di sangue sono poi intervenuti i carabinieri di Clusone ed alcuni membri del reparto investigativo di Bergamo ed hanno ricostruito la dinamica del delitto – come vi abbiamo spiegato.

Il probabile autore del delitto, a quanto sembra, sarebbe stato catturato nelle prime ore di questa mattina. Si tratterebbe di un immigrato, bloccato nella zona dell’omicidio dagli stessi carabinieri. All’origine dell’insano gesto ci sarebbero – queste sono le prime indiscrezioni arrivate alla stampa – dei motivi passionali. Non si conoscono ancora le generalità della vittima o del presunto assassino.