Choc a Tivoli dove alcuni dipendenti di un supermercato hanno pubblicato sui social network dei selfie con gli animali macellati. Una foto in particolare è circolata per giorni suscitando indignazione fino all’intervento di Carrefour che ha preso le distanze annunciando l’apertura di un’inchiesta interna e dunque “i dovuti provvedimenti verso i responsabili”. “Carrefour Italia prende le distanze e condanna fermamente atti di tale gravità” si legge sulla nota.

L’agnellino macellato suscita indignazione

Tutto nasce a seguito della pubblicazione sui social (nei profili Facebook privati) di due foto in cui si vedono le addette alla macelleria del supermercato che, sorridenti, si lasciano immortalare prima con la testa di maialino con la bocca aperta e subito dopo con un agnellino macellato con un ciuccio in bocca. “Succede che in un supermercato di Tivoli qualcuno pensa di essere simpatico e ironico beffeggiando e umiliando la vita negata. Invitiamo la direzione di Carrefour a prendere posizione di chiarezza sulla vicenda” ha scritto l’Enpa di Roma. Da quel momento è stata bufera.

Identificata l’azienda in cui è accaduto il fatto, ovvero il Carrefour di Tivoli, gli utenti hanno iniziato ad insultarli fino all’intervento dei vertici del supermercato che hanno preso le distanze ed annunciato un’inchiesta interna con i relativi provvedimenti disciplinari.