È periodo di dimissioni nelle grandi organizzazioni mondiali: dopo quelle del presidente della CIA David Petraeus, arrivano quelle di George Entwistle, direttore della BBC, responsabile di aver coinvolto erroneamente Lord McAlpine, ex esponente politico dei Tory, nello scandalo sulla pedofilia, trasmettendo un servizio in cui una vittima lo accusava di abusi sessuali.

Lo scorso 2 novembre, infatti, Newsnight, canale della BBC, aveva annunciato il sospetto di pedofilia nei confronti di McAlpine, senza mai nominarlo esplicitamente nel servizio, ma lasciando intuire il suo coinvolgimento agli spettatori che hanno iniziato il passaparola su Twitter. “Non lo considero un modo per sottrarmi alle responsabilità – dichiara Entwistle – ma è importante sottolineare che il servizio in sé non cita per nome la persona”.

Ed è proprio la vittima, tale Steve Messhamad, ad aver involontariamente alzato un polverone a discredito del politico: negli anni novanta la polizia gli aveva mostrato la foto del suo aggressore, fornendogli l’identità sbagliata. In data di ieri l’uomo ha finalmente visto il volto di McAlpine rendendosi conto che non corrispondeva per niente a colui che gli aveva inferto violenza.

L’ex direttore della BBC dà così le sue dimissioni: “Ho deciso che la cosa più dignitosa da fare fosse dimettermi dal ruolo di direttore generale. Quando sono stato nominato, con 23 anni di esperienza come producer e dirigente della Bbc, ero fiducioso che i Trustees della Bbc avessero scelto il miglior candidato per questo ruolo(…) Tuttavia, gli eventi del tutto eccezionali verificatisi nelle ultime settimane mi hanno portato alla conclusione che la Bbc dovrebbe nominare un altro capo”.