Lo spintonano, provano a mettergli le mani addosso e ad abbassargli i pantaloni. La vittima è un disabile, gli autori del gesto due compagnetti di una scuola media di Torino. La loro insegnante, però, avendo assistito alla scena, li ha subito ripresi mettendo una nota nei diari e suscitando una reazione inaspettata nei loro genitori che – come racconta puntualmente “La Stampa” – avrebbero chiesto alla prof di chiedere scusa ai loro figli, insomma di non mettere la nota sul registro. Si trattava – a detta loro – di un gioco, non di un episodio di bullismo. 

Disabile spintonato, i genitori: “Prof, non registri la nota”

“La ringrazio per l’informazione ma, visto che si trattava di un gioco, per quanto discutibile e da non ridere, la invitiamo a non registrare la nota, vessatoria, sul registro di classe. Altrimenti saremo costretti a rivolgerci al dirigente” scrive una delle due mamme in risposta all’insegnante che ha messo la nota sul diario ai due ragazzini che avrebbero spintonato un disabile. Allo stesso modo ha replicato la madre dell’altro allievo che tra l’altro è persino docente nella stessa scuola, chiedendo alla collega di chiarirsi con i ragazzi e dunque di non andare oltre. Un episodio che, di fatto, lascia con l’amaro in bocca.

Disabile spintonato, annullata gita di inizio anno

Intanto il preside della scuola di Torino ha convocato tutti gli alunni annullando la gita di inizio anno poiché si sarebbero comportati “male durante l’intervallo”. Il dirigente, però, non avrebbe fatto alcun riferimento né al presunto episodio di bullismo né ai due ragazzi che avrebbe spintonato il disabile.