Scrive romanzo da 60.000 parole utilizzando unicamente il piede sinistro. È la storia di Hu Huiyuan, una ventunenne cinese della provincia di Anhui, affetta sin dalla nascita da paralisi celebrale. Scoperta da genitori e medici a 10 mesi di vita, la disabilità non è stata però ostacolo per la determinazione della giovane. Potendo sfruttare solo blandi movimenti del capo e della gamba, la ragazza ha imparato a gestire la sua quotidianità aiutandosi solamente con il suo piede sinistro. E non è tutto: intervistata da un’emittente locale, Hu ha spiegato di aver imparato da sola a leggere e scrivere, semplicemente guardando la TV e analizzandone i sottotitoli.

«Non sono un genio, ma sono molto determinata», ha affermato ai giornalisti, «quando hai una simile disabilità, devi imparare ad avere pazienza». Una pazienza che ha dimostrato pienamente nella scrittura del suo primo romanzo: legata con imbracature speciali alla sedia rotelle, affinché non cada durante la digitazione, la giovane riesce a battere 20-30 parole al minuto. Un piccolo record, considerato quanto non solo il movimento sia difficile, ma anche quanto complesso sia premere i piccoli tasti di un computer solamente con le dita del piede.

Fonte: Mirror

Immagine: Open book in the desk via Shutterstock