E’ stata una giornata assai movimentata per il presidente della Regione Siciliana Rosario Crocetta e per il conduttore televisivo Pif che si è recato a Palermo per sostenere la protesta dei disabili, stanchi delle promesse della politica regionale. Una vera e propria irruzione nella stanza di Crocetta che, però, in quelle ore si trovava da tutt’altra parte (a Vittoria, nel Ragusano): raggiunto telefonicamente da Pif, dopo qualche ora ha fatto ritorno a Palermo dove ha avuto un confronto piuttosto acceso con i presenti. Una protesta che nasce a seguito del servizio televisivo de “Le Iene” in cui due disabili lamentavano di essere stati abbandonati dalle istituzioni: poi la visita a casa dell’ex assessore Gianluca Miccichè che, alcune ore dopo, ha inevitabilmente rassegnato le dimissioni.

Crocetta si confronta con i disabili

“Se non è capace di dare a queste persone i soldi che spettano loro, si dimetta [...] E’ finita la pazienza, non ci sono più margini di trattativa. Qui siamo nervosi, venga subito a Palermo” ha tuonato Pif, visibilmente irritato. “Proporrò una soluzione definitiva ma prima di sbilanciarmi voglio parlare coi disabili” aveva detto Crocetta, al telefono.

Crocetta: “Entro un mese la soluzione”

Le associazioni a sostegno dei disabili chiedono a gran voce fondi regionali che assicurino “il diritto a vivere una vita all’altezza delle proprie aspirazioni e desideri”. Entro un mese, ha assicurato Rosario Crocetta, la Regione troverà una soluzione ma sono in molti a non credere più alle sue promesse.