Non ha usato mezzi termini Donald Trump nel suo discorso davanti alla platea delle Nazioni Unite al Palazzo di Vetro di New York. Intervenuto all’Assemblea Generale dell’Organizzazione delle Nazioni Unite, il Presidente americano ha affrontato la questione Corea del Nord senza usare troppi giri di parole. “Se la Corea del Nord ci attacca, la distruggeremo completamente“, queste le parole di Donald Trump.

L’inquilino della Casa Bianca ha definito il regime dittatoriale di Pyongyang depravato e assolutamente da isolare. Ricordando anche come l’apparato militare statunitense, attualmente, sia più forte che mai e invitando gli altri Paesi del mondo ad unirsi all’America per sconfiggere quelli che ha definito “Stati canaglia” (facendo riferimento, dunque, non soltanto alla Corea del Nord).

Oltre ad aver accennato alla questione coreana, nel corso del suo discorso all’Assemblea generale dell’Onu, Donald Trump ha ribadito il suo impegno a mettere gli Stati Uniti sempre al primo posto ma ha anche ricordato come sia importante lottare tutti quanti contro il terrorismo. Il Presidente americano ha lasciato un commento anche sull’accordo sul nucleare con l’Iran – che ha definito pessimo e in grado di mettere in imbarazzo gli Stati Uniti.