Fabo è morto alle 11.40. Ha scelto di andarsene rispettando le regole di un Paese che non è il suo“, questo l’annuncio di Marco Cappato su Facebook.

Dj Fabo era cieco e tetraplegico

Questo l’ultimo messaggio di Dj Fabo (40 anni, cieco e tetraplegico, malato terminale a seguito di un terribile incidente, ndr) che ha ringraziato Marco Cappato, l’uomo che lo ha accompagnato in Svizzera:

“Sono finalmente arrivato in Svizzera e ci sono arrivato purtroppo con le mie forze e non con l’aiuto del mio Stato. Volevo ringraziare una persona che mi ha sollevato da questo inferno di dolore, di dolore e di dolore. Questa persona si chiama Marco Cappato e lo ringrazierò fino alla morte. Grazie Marco, grazie mille.

Dj Fabo amava la sua Valeria, la musica e l’India: “Lì ho incontrato persone fantastiche e vissuto momenti indimenticabili”.

Dj Fabo, Cappato rischia 12 anni di carcere

“Marco Cappato rischia 12 anni di carcere” ha dichiarato a SkyTg24 Filomena Gallo, segretario dell’associazione Luca Coscioni. Cappato, di fatto, si è “preso la responsabilità” ribadendo come molti malati siano “costretti ad emigrare per ottenere l’eutanasia e ciò è discriminatorio anche per i costi che ciò richiede, fino a 10mila euro”.

La storia di Dj Fabo

Dj Fabo, le prime reazioni sui social