Fate attenzione a lasciare un cellulare e un pc, in mano ai vostri figli. Potreste ritrovarvi con il conto in banca svuotato. E’ quello che è successo ad una mamma della provincia di Mestre: il figlio di 12 anni, navigava su un sito internet che vendeva giochi, dopo aver aggiunto al “carrello” tutti i giochi che voleva comprare, ha preso la carta di credito, ha inserito i numeri e i codici segreti e in un attimo, dal conto sono “spariti” 8 mila euro.

La donna ha denunciato l’episodio alla Poliza postale e si è rivolta anche a Federconsumatori del Veneto per chiedere un risarcimento danni alla banca, ma -come spiega Roberto Mantovan, responsabile dello sportello InfoRisparmio dell’associazione- è “un’operazione praticamente impossibile”. L’associazione, infatti, ha sconsigliato il ricorso poiché la colpa del ragazzino era troppo evidente.