Dolce & Gabbana presenta la campagna per i nuovi ombretti in crema Perfect Mono e chi meglio di Scarlett Johansson come musa? L’attrice, incinta del primo figlio e in procinto di diventare la signora Duriac (qui i dettagli), posa sensuale e maliziosa come una Marilyn Monroe moderna con un abito a pois e capello biondo e mosso proprio come la diva del cinema.

Maliziosa sì, ma anche forte e sicura, che cela profondità e mistero: gli stessi ingredienti che accompagnano il nuovo ombretto creato dal Consulente Creativo di Dolce&Gabbana makeup, Pat McGrath, “autrice” della palette di 14 colori che vanno dai toni dell’indaco al blu del mare, passando da un nero cenere fumé ai toni della terra del marrone e del caffe, fino ad un rosa nudo, Desert e ai perlati come il marrone bronzo della Sicilia, Bronze e il violaceo Dahlia.

Perfect Mono ha una formula così cremosa che si può stendere facilmente con le dita.” Ha dichiarato Pat McGrath, aggiungendo “Uniforme e compatto, accentua l’intensità dello sguardo e lo rende ancora più profondo. Non teme l’acqua, quindi usando un pennello leggermente inumidito, o bagnando pochissimo il dito con cui lo applicate, potrete creare un fondo ancora più compatto e denso di colore”, suggerisce (Monica Bellucci è testimonial della campagna Cassic Cream Lipstic di Dolce&Gabbana).

Morbido al tatto, sensuale: è il velluto che ha ispirato l’ombretto della collezione Make Up. Un materiale simbolo della nostra moda, sempre ricco di significati, di sfumature, di intenzioni. Magnifico, come lo sguardo della nostra donna”, spiegano Domenico Dolce e Stefano Gabbana, continuando “Quando pensiamo a occhi che sintetizzino e rappresentino tutto il mondo della donna Dolce&Gabbana, ci vengono subito in mente quelli di Scarlett. Potrebbe recitare anche senza dire una parola, e trasmetterebbe comunque emozioni fortissime. Il suo è lo sguardo della grande diva“.

A firmare gli scatti della campagna la maison italiana ha scelto due maestri della fotografia, che riescono ad enfatizzare ogni singolo dettaglio per non parlare dei giochi con luci e chiaroscuri.

Ecco il video: