Mentre continua il mistero sulle dinamiche della morte di Domenico Maurantonio, il ragazzo di diciannove anni precipitato circa un mese fa dal quinto piano di un albergo, mentre era in gita a Milano con la sua scuola per visitare l’Expo, il settimanale Panorama diffonde le dichiarazioni dei compagni di classe. A firmare l’articolo è il giornalista Carmelo Abbate, che dichiara di aver parlato con tutta la classe, pronta a rompere il silenzio per mettere fine alle tante versioni che stanno circolando sulla stampa.

Da quanto riportato su Panorama, i ragazzi avrebbero raccontato tutto sulla loro gita scolastica, dalla partenza da Padova, fino alla giornata passata alla Triennale e poi all’Expo. Infine l’arrivo in stanza la maledetta sera che Domenico Maurantonio ha perso la propria vita. Uno di loro ha detto di aver rivisto Domenico intorno al’1:30 della notte nella hall dell’albergo insieme a parte della classe.

Un altro ragazzo riesce invece ad arrivare a coprire i fatti fino alle 4:30 quando Domenico Maurantonio è rientrato in camera con alcuni suoi compagni, dopo che gli stessi erano usciti assieme dall’albergo per prendere una bocca d’aria fresca. I sei ragazzi che sono rientrati in camera hanno detto di aver mangiato salame e taralli e di aver terminato una bottiglie di liquore iniziata prima mentre Domenico avrebbe bevuto con moderazione.

Nella stanza restano in quattro nel finale. Uno dei ragazzi racconta che Domenico si sia lavato i capelli prima di mettersi a letto mentre un altro afferma di essersi addormentato con Domenico che stava alla sua destra. Il ragazzo ricorda anche che il giovane indossava una maglietta e dei pantaloncini scuri.

Alle ore 6:30 uno dei compagni di Domenico apre gli occhi e vede che lui non c’è sul letto. Afferma poi di essersi riaddormentato, convinto che il ragazzo fosse in bagno. Alle 7:30 suona la sveglia per tutti e a quel punto ci si rende conto che Domenico è ancora assente. Gli studenti sono quindi andati a cercarlo e quando sono usciti dalla camera affermano di aver visto al centro del pianerottolo, proprio davanti all’ascensore, delle feci per terra.

Uno dei ragazzi ha affermato poi di essere sceso nella hall e di aver visto lì la polizia, con la foto di Domenico Maurantonio morto, mentre si avvicinava ai professori. Al ragazzo è stato chiesto di raccontare cosa fosse accaduto mentre un altro ragazzo ha raccontato che lui ed altri avevano notato sia le feci davanti all’ascensore sia altre tracce nel corridoio e una quantità maggiore sotto una finestra.