Ennesimo caso di femminicidio. Succede a Novara dove una donna viene accoltellata in casa, poi fugge per chiedere aiuto ma muore subito dopo in strada, in pieno centro. I fatti sarebbero accaduti alcune ore fa quando la coppia aveva cominciato a litigare per futili motivi. Una lite che è finita in tragedia, nel sangue, quando il compagno, un giovane marocchino, ha preso in mano un coltello e l’ha colpita più volte fino a cagionarne il suo decesso, avvenuto pochi minuti dopo, in strada. Per lei non c’è stato niente da fare.

Donna accoltellata, ecco cosa è successo

La donna, dopo essere stata accoltellata dal compagno, pur se gravemente ferita, è scesa in strada, in corso Cavour, nel centro di Novara, per chiedere aiuto ai passanti che hanno chiamato immediatamente i soccorsi. Peccato, però, che non ci sia stato niente da fare: dopo pochissimi minuti la donna è deceduta a causa delle coltellate inflitte dal compagno marocchino per una banale lite. La polizia, intanto, ha già arrestato l’uomo con l’accusa di omicidio.

Accoltellata al torace

Secondo una prima ispezione cadaverica, a causare il decesso della donna, una quarantenne, che era seguita persino dai servizi sociali, sarebbe stata una coltellata al torace. Una coltellata fatale che l’ha fatta morire, dissanguata, in strada. Dalle prime informazioni trapelate, sembrerebbe che la coppia vivesse un periodo difficile: i due, da quello che riferiscono i vicini di casa, litigavano spesso e vivevano in un alloggio popolare nel centro di Novara. Lui, tra l’altro, avrebbe avuto alle spalle anche piccoli precedenti penali.

Un vicino di casa della coppia ha dichiarato: “E’ un delitto annunciato, i due litigavano ogni giorno e ogni volta sempre peggio”. Dunque, non erano due persone tranquille, non vivevano serenamente in quella casa. “Le forze dell’ordine sono dovute intervenire spesso per riportare la calma ma non c’era niente da fare” ha aggiunto il vicino di casa che, però, non si stupisce di quanto successo. “Ero sicuro che prima o poi sarebbe accaduto qualcosa di grave” ha concluso. Insomma, un delitto annunciato, considerando che i due litigavano spesso e che non andavano più d’accordo da tempo, stando alle testimonianze finora raccolte dalla polizia.