Un’anziana donna di 91 anni di Aveiro, in Portogallo (cittadina vicino a Porto), è morta durante un gioco erotico fatto assieme al suo vicino di casa di 49 anni. Il corpo della donna è stato ritrovato sul letto della propria casa, nudo dalla vita in giù e con accanto un sex toy (i giocattolini che spesso si usano per ravvivare il sesso).

Le forze dell’ordine avevano inizialmente ipotizzato che la donna avesse potuto subire violenza o rapina ma dalle prime indagini entrambe le opzioni sono state quasi immediatamente scartate. Non c’erano segni di violenza su di lei e tutto lasciava presagire per una condotta del tutto consenziente. Oltre a non aver trovato segni di scasso, gli inquirenti hanno potuto risalire al presunto colpevole analizzando le tracce di sperma presenti sulle lenzuola del letto.

Dagli esiti delle analisi è stato dunque rintracciato il suo vicino di casa, un uomo che spesso si recava dall’anziana signora per alcuni lavoretti in casa (lavoretti di diverso genere a quanto pare, se ci è consentita una battuta…). Da qui si è poi capito che la novantunenne è morta per soffocamento durante un gioco erotico finito male, probabilmente perché entrambi si sono lasciati troppo andare e non hanno pensato alle conseguenze negative del caso.

Il suo vicino è un uomo sposato e padre di due figli. Nonostante sia stato inizialmente arrestato, le forze di polizia lo hanno lasciato andare dietro pagamento della cauzione, dopo aver accertato la verità.