Il progresso della medicina si sta spingendo sempre più in alto, lo dimostra la nascita di un bambino nato sano dopo che è stato concepito con lo sperma del madre morto in un incidente stradale. La compagna dell’uomo desiderava un figlio da lui così a 48 ore dalla morte i medici hanno prelevato lo sperma dal cadavere ed hanno effettuato l’inseminazione artificiale.

E’ il primo caso al mondo di fecondazione post-mortem che è stato guidato dal dottor Robson in Australia: E’ il caso più straordinario che mi sia mai capitato. E’ stato incredibile aiutare una donna che ha avuto tanto amore e coraggio” ha dichiarato il medico.

Prima di tutto questo però la donna ha dovuto affrontare una serie di ostacoli burocratici: in Australia, infatti, è illegale prelevare sperma da un cadavere e quindi ha dovuto richiedere l’autorizzazione alla Corte Suprema che tuttavia è arrivata solo dopo 48 ore. La donna è riuscita a dimostrare che lei e il marito avevano intenzione di avere un bambino, adesso il piccolo sta bene e per la mamma è un miracolo della natura.