La piccola Chiara non vedeva l’ora di nascere e per questo ha “costretto” la sua mamma a partorire in auto. La storia, fortunatamente conclusasi a lieto fine, arriva da Mestre. Durante la corsa all’ospedale dell’Angelo mamma e papà hanno dovuto accostare la macchina, chiamare il 118 e farsi dare indicazioni al telefono per far nascere la bambina.

La nascita e la corsa all’ospedale

Ad aiutare la donna, il papà della piccola che ha seguito passo passo le indicazioni della centrale del Suem riuscendo nell’impresa. Subito dopo la nascita, la corsa all’ospedale dove ostetrica e pediatra li attendevano per prendersi cura della piccola Chiara e della mamma che adesso stanno bene.

Foto: InfoPhoto