Ha tentato di suicidarsi in cella, appendendosi con un lenzuolo alle sbarre della finestra. Luca Varani, avvocato di 37 anni, lo scorso marzo è stato condannato a 20 anni di reclusione per aver mandato due albanesi a sfigurare con l’acido la sua ex fidanzata, Lucia Annibali.

Varani è detenuto nel carcere di Castrogno (Teramo). Durante il giro d’ispezione serale, una guardia ha notato che Varani non si trovava sul letto. Entrando in cella, ha scoperto il suo tentativo di togliersi la vita. Ricoverato nell’infermeria del carcere, non è in gravi condizioni (foto by InfoPhoto).

L’aggressione a Lucia Annibali avvenne il 16 aprile 2013. La donna aveva deciso di troncare la relazione con Varani. Questi, per vendicarsi, ha commissionato ai due albanesi (Rubin Talaban e Altistin Precetaj, condannati a 14 anni) l’attacco con l’acido. Lucia è rimasta pesantemente sfigurata. Successivamente ha deciso di raccontare la propria vicenda in un libro, diventando un simbolo della lotta contro la violenza alle donne.