Vanessa Marzullo e Greta Ramelli, le due cooperanti italiane rapite in Siria all’inizio di agosto, si troverebbero oggi nelle mani dei terroristi islamici dell’Isis. E’ quanto afferma indirettamente il quotidiano britannico Guardian. Tuttavia il corrispondente del giornale non cita alcuna fonte ed è rimasto generico nelle sue affermazioni; specifica che gli ultimi ostaggi catturati in Siria sono stati presi vicino ad Aleppo e successivamente trasferiti a Raqqa, la base principale dell’Isis nel nord di quel territorio.

Invece il giornale Al-Quds Al-Arabi, sempre pubblicato in Inghilterra, ma dedicato al mondo arabo, afferma che le due italiane stanno bene e sono in corso delle trattative; questo quotidiano aggiunge che presto potrebbero essere liberate. Il ministero degli Esteri italiano non commenta alcuna di queste ipotesi, limitandosi a dire che sono stati attivati tutti i canali diplomatici. Due giorni fa è stato diffuso sul web un video che ha sconvolto il mondo, in cui si mostra un terrorista dell’Isis decapitare il giornalista americano James Foley.