Google dedica il proprio logo il 16 gennaio 2014 alla zoologa americana Dian Fossey. Il doodle odierno ricorda l’82° anniversario della sua nascita, avvenuta a San Francisco il 16 gennaio 1932.

Personaggio ricordato in un film con Sigourney Weaver, “Gorillas in the mist” (cioè “Gorilla nella nebbia“), Dian Fossey trascorse diversi decenni in Ruanda studiando i gorilla.

Nel 1970 le sue ricerche diventarono celebri grazie ad un servizio del National Geographic Magazine. La Fossey combatté a lungo per preservare l’habitat naturale in cui i gorilla vivono, messo a rischio dai bracconieri e dal crescente turismo che andava sviluppandosi in quegli anni.

Proprio la lotta contro i bracconieri la portò ad una morte prematura il 26 dicembre 1985 quando fu assassinata nella propria capanna africana. L’arma del delitto era un panga, una sorta di machete usato dai bracconieri per uccidere i gorilla una volta intrappolati. Pochi mesi prima di morire la Fossey firmò con la Warner Bros il contratto per il film.