La foto in bianco e nero di una mamma accoccolata nella culla alla sua bimba di cinque mesi sta facendo il giro del web, conquistandosi 65 mila like e più di 23 mila condivisioni in tutto il mondo.

La protagonista dello scatto è la fotografa del Michigan Dayna Mager, immortalata dal marito proprio in quel momento dolcissimo in cui abbracciava la piccola Luella. La mamma non voleva altro che calmare la neonata e farle sentire il suo calore, così come lei stessa ha raccontato nel post pubblicato su Facebook:

Mi sono infilata nella culla con la speranza di calmare la mia piccolina, che aveva il volto paonazzo e rigato dalle lacrime per le urla dal dolore della dentizione. Me ne stavo lì, nel calore di questa splendida, spossante esperienza che si chiama genitorialità, e mi sono ricordata di una promessa che le avevo fatto”.

La promessa a cui si riferiva riguardava la storia di un prete missionario che aveva raccontato a lei e al marito di una sua esperienza molto toccante in Uganda. Il religioso era rimasto sorpreso dal silenzio di una stanza in cui c’erano un centinaio di bambini, fin quando le fu spiegata la motivazione:

“Dopo circa una settimana che stanno qui, e dopo aver pianto per innumerevoli ore, alla fine smettono quando si rendono conto che tanto da loro non verrà nessuno“.

Proprio dal racconto del missionario è scattata in Dayna la volontà di mantenere una promessa importante per il resto della sua vita:

“La promessa che sarei sempre corsa da lei. Quando sta male, quando è triste, ci saremo sempre per lei. L’abbracceremo e le insegneremo a prendere le sue decisioni. Le faremo da guida, insegnandole che non c’è nulla di male nel piangere e nel sentirsi tristi“.