Il titolare di un ristorante di Torino avrebbe rifiutato un gruppo di ragazzi down poiché non sarebbe stato “in grado di gestirli” di sabato sera. A sollevare il polverone è stato un post su Facebook pubblicato dalla madre di uno dei ragazzini, in totale quattro, che fanno parte di una squadra di nuoto. Immediate le scuse del titolare.

Questo il racconto della madre che ha fatto il giro della rete e ha fatto indignare l’Italia:

Ho prenotato per 11 persone nella trattoria di fronte al residence dove si trovava mio figlio e tutta la sua squadra. Ho segnalato la presenza di un ragazzo celiaco. Quando siamo arrivati però è avvenuto il fattaccio, un uomo con la barba usando metodi scortesi ci ha detto che dovevamo avvertire della presenza di disabili perché il loro locale è piccolo, il sabato sera sono pieni e non sono in grado di gestirli. Una cosa che in tanti anni non mi era mai successa e che ci ha provocato amarezza.

Il titolare ha replicato chiedendo scusa e spiegando di essere stato lui per primo vittima di “tante sgradevoli situazioni che non auguro a nessuno di subire”. “Voglio chiedere scusa ai ragazzi speciali che ieri ho offeso con la mia frase infelice” ha concluso.