Durante le prime ore della mattina di oggi i carabinieri del comando provinciale di Milano hanno messo in atto un grande blitz anti droga al quale hanno partecipato più di 500 militari e che ha portato all’arresto di cinquanta persone.

L’operazione ha messo in ginocchio due diverse organizzazioni legate al traffico di stupefacenti, dislocate ampiamente su tutto il territorio italiano, a partire dalla Brianza arrivando sino a Foggia. Sono 47 gli italiani raggiunti dall’ordinanza di custodia cautelare, più altri due marocchini e uno spagnolo.

Il blitz finale di queste ore è il risultato della convergenza di due indagini differenti su due bande criminali differenti ma collegate, attive nell’ambito del traffico di droga tra Milano e Monza. Nel corso di queste investigazioni erano già state arrestate in flagranza di reato 32 persone ed era stato effettuato il sequestro di 27 kg di sostanze stupefacenti, più di 20 armi da fuoco e una somma di denaro pari a 120mila euro.

Le due indagini coordinate dai pm Salvatore Bellomo, Vincenzo Fiorillo e Giulia Rizzo, svoltesi a cavallo tra il 2013 e il 2014, hanno riguardato la scoperta di una raffineria di cocaina in quel di Usmate Velate, mentre l’altra ha portato all’individuazione di una banda di spacciatori con base a Desio.