UPDATE: i due giornalisti americani uccisi in diretta tv sarebbero stati colpiti mortalmente da un collega, Bryce Williams, che avrebbe anche filmato e postato sui social il momento in cui ha sparato ai colleghi. Lui, in realtà, si chiama Vester Lee Flanagan ma aveva adottato lo pseudonimo di Bryce Williams. Il killer avrebbe anche spiegato il suo gesto: la giornalista aveva fatto dei commenti razzisti e secondo il killer, sarebbe stata assunta proprio per questo nell’emittente televisiva.

Bryce Williams, braccato dalla polizia, ha tentato di togliersi la vita dopo aver compiuto il suo gesto e adesso sarebbe in gravi condizioni. I suoi account social sono stati ovviamente oscurati dalla polizia americana ma il video è riuscito comunque ad essere visto da tantissime persone.

Due giornalisti americani uccisi: è questo il drammatico bilancio della sparatoria avvenuta in diretta tv nello Stato del Virginia, a Bridgewater Plaza. A perdere la vita sono stati una reporter ed un cameraman: Alison Parker e Adam Ward, che stavano lavorando ad un’intervista televisiva in diretta per una trasmissione quotidiana.

I due giornalisti americani uccisi sono infatti stat raggiunti da alcuni colpi di pistola, che secondo alcuni testimoni oculari sarebbero stati esplosi anche a distanza piuttosto ravvicinata. La morte di entrambi sarebbe avvenuta sul colpo. Una vicenda davvero assurda anche perché gli investigatori dovrebbero ancora chiarire se il killer (o i killer) abbiano volontariamente colpiti i due giornalisti oppure se quest’ultimi si siano trovati, sfortunatamente, sulla traiettoria dei colpi di pistola esplosi.

Le immagini di quanto accaduto stanno ovviamente circolando sulla rete. Nel video è possibile vedere Alison Parker intervistare la sua ospite e subito dopo udire i colpi di pistola e le urla delle due donne. Il collegamento con i due inviati viene immediatamente sospeso e ad apparire in video è la giornalista in studio, visibilmente scioccata a attonita per quanto appena accaduto, pur mantenendo la calma.