Un’altra mattinata di sangue scuote il milanese. Dopo la follia del ghanese Kabobo un duplice omicidio si è verificato questa mattina a Casate, una frazione di Bernate Ticino. Un uomo di circa 36 anni ha sparato senza pietà ad altri due, padre e figlio, che erano suoi ex datori di lavoro. Le vittime sono morte sul colpo. Il delitto si è consumato all’alba (alle 6.25) nei pressi di un bar del paese dove si erano incontrati e in cui probabilmente era sorto un litigio.

L’omicida si era poi diretto alla vicina caserma dei carabinieri (foto by InfoPhoto) per costituirsi ma è stato fermato da una pattuglia che ha recuperato anche l’arma con cui l’uomo ha sparato, una pistola calibro 7.65. Non si conoscono i motivi dell’aggressione ma secondo la prima ricostruzione fatta dagli investigatori le due vittime lavoravano insieme all’assassino e tra loro non correva buon sangue. Al momento i carabinieri stanno ascoltando l’uomo in caserma.