Cala il sipario sulla 69esima edizione della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia.

Riassumiamo dunque cosa è successo nella giornata conclusiva scoprendo i nomi dei vincitori.

Iniziamo subito con il premio più ambito, il Leone d’Oro, che quest’anno va al già Leone d’Argento nel 2004, Kim Ki-Duk che vince grazie al suo ‘Pietà’.

Il Leone d’Argento va invece a ‘The Master’, il film dell’americano Paul Thomas Anderson, mentre il Premio Speciale della Giuria va a ‘Paradise:Faith’ di Ulrich Seidl.

Quanto alla Coppa Volpi, per la quale si sperava nella vittoria di Toni Servillo, a Venezia con due pellicole, ‘Bella addormentata’ di Bellocchio e ‘E’ stato il figlio’ di Ciprì, ha visto, tra gli uomini, l’ex-aequo di Joaquin Phoenix e Phili Seymour Hoffman, per ‘The Master’.

Vince invece, tra le donne, Hadas Yaron con ‘Fill the Void’, di Rama Bursthei, pellicola incentrata sulla comunità di ebrei ortodossi di Tel Aviv.

Ciprì vince il Premio al miglior contributo tecnico per la fotografia, con la pellicola ‘E’ stato il figlio’, mentre Olivier Assayas vince il Premio alla miglior sceneggiatura per ‘Après mai’.

Il Leone del Futuro – Premio Venezia Opera Prima ‘Luigi De Laurenti’ va a ‘Kuf’ di Ali Aydin che si porta a casa 100.000 dollari messi in palio da Filmauro di Aurelio e Luigi De Laurentis.

Nella Sezione Orizzonti, il Premio miglior film va a Wang Bing con il film ‘San Zimei’, il Premio Speciale della Giuria Orizzonti è invece di ‘Tango libre’ di Frédéric Fonteyne. Il Premio Orizzonti YouTube per il miglior cortometraggio va a Cho-de di Yoo Min-young e l’Efa 2012 è stato assegnato a ‘Titloi telous’ di Yorgos Zois.