È morto Ettore Bernabei storico direttore generale della Rai e manager di successo. Aveva 95 anni e si è spento nella sua casa nell’argentario tra l’abbraccio della sua famiglia con cui stava trascorrendo questi giorni estivi di vacanza. Nato a Firenze il 16 maggio 1921 Bernabei era un cattolico praticante, padre di 8 figli, aveva dedicato la vita al giornalismo, la sua prima e grande passione diventando direttore de “Popolo” l’organo della DC prima e poi dal 1961 al 1974 della RAI.

Uscito dalla direzione della televisione pubblica era stato chiamato a dirigere la Italstat, una finanziaria a partecipazione pubblica, e infine nel 1992 aveva fondato la casa di produzione televisiva Lux Vide.

All’agenzia Ansa il figlio Luca Bernabei racconta: “Papà si è spento serenamente, in un luogo che amava tanto, dove gli piaceva riunire la famiglia, forte del senso di accudimento per i suoi che ha sempre avuto. Era a tavola e fino ad oggi pomeriggio ha parlato di politica, di economia. Se n’è andato tranquillo, pronto a questo momento”.

Dopo aver portato in Rai i grandi sceneggiati come Promessi sposi e Odissea o programmi d’informazione come TV7 ha lasciato il tubo catodico per dirigere Italstat. Dal 1992 era presidente di LuxVide, casa di produzione tv molto vicina al Vaticano, con cui ha prodotto fiction sulle storie della bibbia o la vita dei santi ma anche sceneggiati popolari come Don Matteo, Non dirlo al mio capo e molte mini-serie che hanno raccontato i personaggi del ‘900.