Sabato 19 marzo torna l’Ora della Terra (Earth Hour 2016), annuale iniziativa che mira ad accendere i riflettori sul cambiamento climatico attraverso lo spegnimento simbolico di tutte le luci per un’ora.

Allo slogan di “Spegnere le luci per accendere il cambiamento”, dalle 20.30 alle 21.30 di sabato 19 marzo, le luci si spegneranno dunque, attraverso tutti i fusi orari, partendo dal Pacifico, fino alle coste atlantiche. Dalla prima edizione dell’Ora della Terra, nel del 2007  sono state sempre più le città che hanno scelto di aderire alla manifestazione, fino a coinvolgere, nel 2015, 170 paesi e 2 miliardi di persone e imprese. Nel decimo anniversario dell’Ora della Terra, anche la Federazione Italiana di Rugby e la Nazionale azzurra hanno scelto di aderire alla manifestazione, ma non solo: per il secondo anno consecutivo, la Marina Militare italiana spegnerà le luci delle navi che si trovano in mare aperto e tra le principali città che hanno confermato l’adesione campeggiano già Roma, Milano e Torino, nella speranza che, su loro esempio, anche i piccoli comuni scelgano di compiere un’azione concreta per dire ‘basta al cambiamento climatico’.

Per combattere il cambiamento climatico è fondamentale l’apporto di tutti, spiegano infatti i rappresentanti del WWF, al fine di far “sentire la propria voce ai governi che sono chiamati a scegliere la strada verso economie a basso tenore di carbonio, eliminando gradualmente le fonti fossili, a cominciare dal carbone”.

Come singoli cittadini è dunque possibile aderire all’Ora della Terra spegnendo tutte le luci di casa dalle 20.30 alle 21.30 di sabato 19 marzo, cogliendo magari l’occasione per organizzare una cena a lume di candela, basata su un’alimentazione a basso impatto.

Tra le numerose opportunità offerte ai cittadini, vi saranno inoltre le cene sostenibili e solidali organizzate con la partnership di Altromercato, la più grande delle quali avrà luogo a Milano, nell’ambito della Fiera Fa’ la cosa giusta  (per scoprire la cena solidale più vicina, visitare il sito del WWF o quello di Atromercato). Sempre in provincia di Milano, all’aosi WWF di Vanzago sarà poi possibile vivere un’emozionante serata tra i boschi, con cena al sacco a partire dalle ore 20.00. Seguirà lo spegnimento dell’illuminazione del centro visita e di tutte le luci del parco e i partecipanti saranno accompagnati dalle guide del “Bosco Wwf di Vanzago” lungo i principali sentieri dell’area protetta.

Da nord a sud, l’Italia intera sarà animata da tante iniziative (è possibile consultare tutti gli eventi in programma al sito www.oradellaterra.org), fino a concludere in bellezza a Catania, dove sarà possibile osservare l’ultimo cielo invernale con i telescopi dell’Associazione Stelle e Ambiente e gli Astofili Belpassesi.

Per chi invece passerà la serata a casa, da segnalare anche la speciale programmazione che Sky ha dedicato all’Ora della Terra 2016, visibile per gli abbonati da venerdì 18 marzo, a sabato 19 marzo 2016.