A metà aprile arriverà una pagina personalizzata con la quale l’Agenzia delle Entrate ha deciso di informare i 30 milioni di contribuenti italiani sul modo in cui lo Stato usa le imposte versate. Ci sarà una tabella e un grafico che, nel dettaglio, mostreranno come – ad esempio – i 4 o 5mila euro versati in un anno siano serviti per sostenere le spese dell’istruzione o della sanità pubblica. Un modo che servirà per “migliorare il senso di partecipazione dei cittadini troppo spesso considerati soltanto contribuenti”. E, invece, grazie alle tasse – come saprete – possono essere garantiti servizi gratuiti per tutti, soprattutto per i meno abbienti, come l’accesso alle scuole pubbliche o ai pronto soccorso.

Ecco cosa scrive l’Agenzia delle Entrate:

Nella speranza di fare cosa gradita, Agenzia delle Entrate desidera fornirti alcune informazioni con l’obiettivo di essere ancora meglio al servizio tuo e dell’intera comunità. Contribuire alla propria comunità è essenziale ma riteniamo lo sia anche avere la consapevolezza, per rispetto del cittadino prima ancora che del contribuente, di come vengano utilizzate le risorse fiscali.

Per scoprire come vengono usate le tue imposte versate, basterà da metà di aprile accedere al proprio cassetto fiscale oppure consultare la dichiarazione precompilata via web. L’accesso è consentito solo con password.