I delfini, si sa, sono animali socievoli, ecco perché sono attivi continui studi sul linguaggio da loro utilizzato per comunicare tra di loro.

Fino ad oggi si è sempre analizzato il comportamento di questi mammiferi in cattività, poiché erroneamente si dava per scontato che il linguaggio fosse lo stesso degli esemplari liberi.

Smentisce questa convinzione uno studio condotto dall’Università di S. Andrews, Scozia, che, grazie al lavoro di Vincent Janik e Quick Nicola, ha analizzato il linguaggio dei delfini in libertà.

Il risultato di queste analisi ha portato alla luce quello che sarebbe un tipico saluto di questi animali liberi, si tratterebbe di una sorta di “firma vocale” utilizzata proprio per salutarsi e riconoscersi tra loro.

Oltre a questo fischio, i delfini comunicherebbero tra loro anche attraverso piccole onde e l’emissione di suoni sordi.

La ricerca scozzese è stata possibile grazie all’impiego di innovativi “sistemi acustici passivi” che hanno permesso ai ricercatori, di ascoltare le comunicazioni tra i delfini nel loro habit naturale, dove le relazioni sono certamente più complesse che in un acquario.