Vi siete mai chiesti il motivo per il quale le luci della cabina passeggeri all’interno di un aereo vengono abbassate nelle fasi di decollo e atterraggio nelle ore notturne?

A rivelarlo è un pilota, Chris Cooke, che intervistato dal magazine Travel+Leisure ha spiegato che si tratta di una procedura importante per quanto riguarda la sicurezza dei viaggiatori.

Spegnere le luci nelle due fasi del volo, infatti, è una misura precauzionale che consente agli occhi dei passeggeri di individuare più facilmente le uscite di sicurezza nel caso di un incidente.

“Immaginate di trovarvi in una stanza luminosa a voi familiare e piena di ostacoli -ha spiegato Cooke- All’improvviso qualcuno spegne le luci e vi chiede di uscire rapidamente”.

Il pilota ha anche spiegato che per lo stesso motivo nelle ore diurne è obbligatorio tenere aperte le tendine dei finestrini. La luce naturale infatti rende visibile tutte le uscite in assenza di illuminazione. Piccolo grande mistero svelato.