Occhi puntati al cielo questa sera per ammirare la Luna del raccolto. Il satellite della Terra oggi offrirà uno spettacolo doppiamente affascinante. Il 16 settembre infatti la Luna piena si concederà agli sguardi in tutto il suo splendore perché sarà più vicina all’equinozio autunnale. Non a caso questa Luna è ribattezzata “del raccolto”, perché risplende in un periodo dell’anno fecondo per l’agricoltura garantendo più luce per lavorare nei campi.

Quest’anno lo spettacolo già suggestivo della Luna piena del raccolto sarà ancora più sorprendente per via della tinta rosa che assumerà il corpo celeste. A causa di un’eclissi di penombra la Luna assumerà tonalità rosate. Questo fenomeno si verifica quando il satellite passa nel cono di penombra proiettato dalla Terra nello spazio.  Il fenomeno inizierà intorno alle 18 e 50. Un’ora in cui purtroppo in Italia la Luna non è ancora sorta. Ciononostante sarà possibile ammirare ugualmente lo spettacolo nelle sue fasi finali.

In queste fasi la Luna del raccolto rosa sarà visibile da ogni parte d’Italia. Farà eccezione la punta estrema della Puglia meridionale, da cui si potrà osservare il fenomeno dall’inizio alla fine grazie al punto di osservazione privilegiato. A illustrare nei dettagli l’origine del nome Luna del raccolto è Nicolò Conte, astrofilo membro dell’Associazione Stellaria di Perinaldo, in provincia di Imperia:

Secondo la tradizione dei nativi americani la Luna più vicina all’equinozio d’autunno è la Luna del raccolto perché nei giorni che precedono e che seguono questo plenilunio il nostro satellite sorge circa 20-30 minuti prima. Il fenomeno  rende le notti più luminose ed era stato notato fin da tempi antichi. Appena tramontato il Sole la Luna illumina il paesaggio permettendo ai contadini di continuare i lavori agricoli.

Per quanto riguarda l’eclissi di penombra il massimo picco del fenomeno si avrà alle 20:54. La Luna smetterà di essere rosa intorno alle 22:56.  L’eclissi sarà visibile in diverse regioni dell’Europa, in Africa orientale e meridionale, in Arabia Saudita, in Russia, in India, in Cina, in Indonesia e in Australia occidentale.

Per il 22 settembre prossimo è atteso invece  l’equinozio che annuncia l’inizio dell’autunno, quando il piano dell’equatore celeste sarà attraversato dal Sole.