Arrivano segnali positivi per l’economia italiana grazie al settore dei servizi, come spiega l’Istat nel documento mensile sul trend economico: “L’economia italiana accelera trainata dai consumi e dalla crescita dei settori dei servizi. Il mercato del lavoro migliora segnando un aumento degli occupati e una significativa diminuzione della disoccupazione”.

Nonostante ciò “c’è stato un peggioramento del clima di fiducia di famiglie e imprese” spiega l’ente di ricerca in riferimento al mese di maggio. Nel dettaglio: diminuita la fiducia nei settori manifatturieri e nei servizi, stabile nell’edilizia mentre è migliorato nel commercio.

Bene il mercato del lavoro, con l’occupazione che segna un +0,4% rispetto a marzo, con 94 mila occupati in più, di cui lo 0,6% uomini e lo 0,1% donne. Al tempo stesso diminuisce la disoccupazione scendendo all’11,1%, un punteggio che è sotto la media degli ultimi 4 anni. “Nonostante i dati positivi di aprile – si legge nella nota – , le aspettative formulate dagli imprenditori a maggio sulle tendenze dell’occupazione per i tre mesi successivi risultano in complessivo peggioramento e al di sotto dei valori di lungo periodo in quasi tutti i settori; soltanto nel comparto delle costruzioni le previsioni sono in miglioramento, ma il saldo resta negativo”.

Salgono i consumi finali nazionali nel primo trimestre del 2017, con un +0,5% grazie sia alle famiglie residenti (con beni durevoli e servizi) che alle spese delle amministrazioni pubbliche.