Silvio Berlusconi senza limiti ai microfoni di Radio 102.5.

Il Cavaliere nell’intervista di stamattina nella trasmissione “Non Stop News” a proposito dei suoi competitor ha dichiarato che nessuno di loro può paragonarsi a lui. Ancora parole sdegnose per Grillo, Monti, Fini e Casini.

Infatti alla domanda: “C’è qualcuno che teme per il Paese?”, l’onorevole risponde: “Temo sempre la sinistra – dice – per questa insopprimibile invidia sociale che hanno e per certe enunciazioni di interventi programmati che sono tutti molto

negativi. Grillo non ha nessuna possibilità, sarebbe come dare un computer in mano a un bambino di tre mesi. Monti ha un’esperienza da professore, l’economia l’ha sempre vista da dentro una classe

guardando fuori dal buco della serratura. Casini e Fini sono lì da trent’anni e quindi non sto a dare un giudizio. Non c’è in campo nessuno, francamente, che possa fare bene a questo Paese, anzi - conclude Berlusconi – ci sono preoccupazioni forti che tutti questi insieme possano fare molto male”.

E poi ancora: “Nessuno di quelli in campo può paragonarsi a me in quanto a esperienze e anche a capacità e originalità di inventiva”… e come dargli torto? D’inventiva il presidente del PDL ha più volte dimostrato di averne da vendere!