“Vediamo se non è il caso di utilizzare la mia esperienza in maniera concreta”. Queste parole pronunciate da Silvio Berlusconi nella tarda mattinata di sabato 24 novembre ai giornalisti presenti a Milanello per l’allenamento del Milan, alla domanda se intende tornare direttamente in campo, dicono molto sulle sue intenzioni. E il giorno prima, al termine di una frenetica serie di incontri con i suoi fedelissimi, quando gli hanno chiesto se è pronto ad estrarre “il dinosauro dal suo cilindro”, l’ex presidente del Consiglio ha indicato il proprio profilo facciale. Quindi, insomma, non solo scende in campo, ma costruisce un campo tutto suo. E’ il senso dell’attività recente del Cavaliere nel definire il suo distacco dal Pdl. Troppa la dipendenza di Angelino Alfano dal gruppo degli ex An, per l’ex capo del Governo. Per il nome del nuovo soggetto politico, secondo molte fonti si ritornerebbe all’antico, ancora con Forza Italia. E l’ufficializzazione dovrebbe avvenire subito dopo le primarie del Partito democratico.

Scende in campo, ma chi giocherà? E, soprattutto, quanti spettatori si recheranno a vedere la partita? E’ indubbio che il Cavaliere comprenda la difficile, quasi disperata, condizione del centrodestra in quanto a sostegno elettorale. Una scissione dal Pdl potrebbe dare il colpo di grazia ad un malato già gravissimo. Sotto questo aspetto molte voci ritengono che Berlusconi stia tentando di ricostruire una federazione moderata intorno al nome di Mario Monti, che resterebbe capo del Governo, ma questa volta pienamente politico. Una carta importante che potrebbe giocarsi in campagna elettorale sarebbe, per l’ennesima volta, la funzione di barriera anticomunista, nel caso in cui fosse Bersani il leader di una coalizione che comprenda anche le ali più estreme della sinistra. Ma se invece fosse Renzi il vincitore delle primarie del Pd, allora anche questa carta si rivelerebbe un’arma spuntata. E’ anche per questo, probabilmente, che Berlusconi attende a dare l’annuncio ufficiale.

LINK UTILI:

Elezioni 2013 Berlusconi: “Utilizzare la mia esperienza in maniera concreta”

Primarie Pdl: Alfano non si candida se ci saranno indagati

Primarie Pdl: Berlusconi pronto a guastare la festa

Primarie Pdl: si terranno il 16 dicembre, La Russa accontentato e folla di candidati

Alfano e il boomerang delle primarie

photo credit: OECD via photopin cc