Ultime battute di campagna elettorale per Beppe Grillo, a ridosso delle elezioni europee. Prima della conclusione a Roma, il leader del Movimento 5 stelle è salito sul palco a Milano in piazza Duomo, accompagnato da uno dei suoi tanti presidenti della Repubblica, Dario Fo.

Il comico e il cabarettista hanno tuttavia usato parole per niente divertenti, com’è ormai nel loro stile. “Questo movimento comincia a fare paura a certi personaggi”, ha detto il vecchio attore.

Grillo (foto by InfoPhoto) ha ripreso il suo repertorio collaudatissimo, contro tutto e tutti. In particolare, la classe politica. Facendo il lupo ma indossando la pelle d’agnello, ha tuonato: “Saremo cattivissimi con loro, ma senza violenza. Andranno a casa, senza vendetta“.

Poi giù duro con i nemici più grossi: “Berlusconi farà la fine delle sue televisioni. Renzi finirà nell’oblio come Letta“. Ce l’aveva persino con Martin Schulz: “E’ uno zerbino della Merkel. Il Movimento 5 stelle aprirà il Parlamento europeo come una scatoletta di wurstel“.