Oggi l’Italia al voto per scegliere i sindaci di 1.004 comuni: i seggi saranno aperti fino alle ore 23 di domenica. Saranno 9.172.026 gli elettori chiamati ad esprimersi e ad eleggere, oltre ai primi cittadini, anche i consigli comunali e i consigli circoscrizionali nelle regioni a statuto ordinario.

Elezioni, scrutinio da domenica sera

L’eventuale ballottaggio si terrà domenica 25 giugno dalle 7 alle 23; lo scrutinio inizierà a partire alle 23 di domenica. Nelle prime mattinate di lunedì, dunque, si avranno già i risultati della tornata elettorale.

Elezioni, dove si vota

Le elezioni comunali si terranno a Palermo, Genova, Catanzaro e l’Aquila ma anche ad Alessandria, Asti, Belluno, Cuneo, Como, Frosinone, Gorizia, La Spezia, Lodi, Lecce, Lucca, Monza, Oristano, Parma, Padova, Pistoia, Piacenza, Rieti, Verona, Taranto e Trapani.

A votare saranno 4.428.389 uomini e 4.743.637 donne in 10.822 sezioni elettorali in tutta Italia.

Elezioni, i comuni che non votano

In sette comuni, invece, non sono state presentate nemmeno le liste elettorali: si tratta di Elva (Cuneo), Cencenighe Agordino (Belluno), Penna San Giovanni (Macerata), Faeto (Foggia), Austis (Nuoro), Soddi (Oristano) e San Luca (Reggio Calabria). Quest’ultimo, ritenuto culla della ‘ndrangheta, è il paese in cui è stato catturato il latitante Giuseppe Giorgi. Impossibile trovare un candidato sindaco poiché quasi tutti sono imparentati con membri della ‘ndrangheta: attualmente amministra Salvatore Gullì, commissario prefettizio.