Vincono Berlusconi, Grillo e l’ingovernabilità. Perdono Bersani e Monti, i due possibili (futuri?) alleati. Le elezioni politiche hanno dato questo esito: Mario Monti poco sopra il 10%, Ingroia si ferma al 2, Fini fuori dal Parlamento. L’exploit è di Grillo, che alla Camera è davanti a tutti. E al Senato nessuno avrà una maggioranza.

Un’Italia frammentata, quella uscita dalle urne. Ma molto frammentata. Le due principali coalizioni si trovano praticamente con lo stesso peso: il centrosinistra è leggermente in vantaggio al Senato, ma per due seggi (31,6% contro 30,65%). Il vero vincitore è il Movimento 5 Stelle di Beppe Grillo, che raccoglie il 23,79% al Senato e il 25,55% alla Camera, risultato questo che ne fa il primo partito a Montecitorio. Il Pd ottiene il premio di maggioranza solo grazie all’alleanza con Sel (deludente il risultato del partito di Vendola, 3,2%).

Alla Camera, comunque, c’è maggioranza, visto che il meccanismo di assegnazione seggi ne conferisce un numero extra alla coalizione vincente. Il problema è al Senato: nessuna combinazione possibile (Pd-Sel+Monti o Pdl-Lega+Monti) potrà avere la maggioranza assoluta. Dunque, assai difficile che un governo possa nascere e sopravvivere: “È evidente a tutti che si apre una situazione delicatissima per il Paese – ha dichiarato in una nota il segretario del Pd, Pierluigi Bersani -. Gestiremo le responsabilità che queste elezioni ci hanno dato nell’interesse dell’Italia”.

Il segretario del Pdl, Angelino Alfano: “Chiedo al ministero di dichiarare il «too close to call», come avviene negli Usa: scarto troppo ridotto per proclamare un vincitore”. Beppe Grillo, nel videomessaggio dal suo blog: “Non faremo inciuci, in Parlamento daremo scappellotti a tutti”. Delusione tra i sostenitori di Monti, con Fini addirittura fuori dal Parlamento.
SENATO

COALIZIONE CENTRO-SINISTRA (numero votanti, percentuale, numero seggi)
PARTITO DEMOCRATICO 8.399.991, 27,43, 105
SINISTRA ECOLOGIA LIBERTA’ 912.347, 2,97, 7
CENTRO DEMOCRATICO 163.425, 0,53, -
IL MEGAFONO – LISTA CROCETTA 138.581, 0,45, 1
PARTITO SOCIALISTA ITALIANO 57.696, 0,18, -
MODERATI, 14.358, 0,04, -
Totale coalizione 9.686.398, 31,63%, 113 seggi

COALIZIONE CENTRO-DESTRA
IL POPOLO DELLA LIBERTA’ 6.829.135 22,30 98
LEGA NORD 1.328.555 4,33 17
FRATELLI D’ITALIA 590.053 1,92 -
LA DESTRA 221.225 0,72 -
PARTITO PENSIONATI 123.458 0,40 -
GRANDE SUD 122.100 0,39 1
MIR – MODERATI IN RIVOLUZIONE 69.673 0,22 -
MPA – PARTITO DEI SICILIANI 48.618 0,15 -
INTESA POPOLARE 25.217 0,08 -
CANTIERE POPOLARE 21.685 0,07 -
BASTA TASSE 19.298 0,06 -
LIBERI PER UNA ITALIA EQUA 6.769 0,02 -
Totale coalizione, 9.405.786, 30,72, 116 seggi

MOVIMENTO 5 STELLE BEPPEGRILLO.IT 7.285.648, 23,79%, 54 seggi

CON MONTI PER L’ITALIA, 2.797.451, 9,13%, 18 seggi

RIVOLUZIONE CIVILE INGROIA, 549.987, 1,79%, -

FARE PER FERMARE IL DECLINO, 278.597, 0,90%, -

 CAMERA

COALIZIONE CENTRO-SINISTRA
PARTITO DEMOCRATICO 8.642.700 25,41 292
SINISTRA ECOLOGIA LIBERTA’ 1.090.802 3,20 37
CENTRO DEMOCRATICO 167.201 0,49 6
SVP 146.804 0,43 5
Totale coalizione: 10.047.507 voti, 29,54%, 340 seggi

COALIZIONE CENTRODESTRA
IL POPOLO DELLA LIBERTA’ 7.332.121 21,56 97
LEGA NORD 1.390.156 4,08 18
FRATELLI D’ITALIA 666.001 1,95 9
LA DESTRA 220.312 0,64 -
GRANDE SUD – MPA 148.570 0,43 -
MIR – MODERATI IN RIVOLUZIONE 81.972 0,24 -
PARTITO PENSIONATI 55.050 0,16 -
INTESA POPOLARE 25.680 0,07 -
LIBERI PER UNA ITALIA EQUA 3.238 0,00 -
Totale coalizione: 9.923.100 voti, 29,18%, 124 seggi

MOVIMENTO 5 STELLE BEPPEGRILLO.IT: 8.688.545 voti, 25,55%, 108 seggi

SCELTA CIVICA CON MONTI PER L’ITALIA
2.823.814 8,30 37
UNIONE DI CENTRO 608.292 1,78 8
FUTURO E LIBERTA’ 159.454 0,46 -
Totale coalizione: 3.591.560 voti, 10,56%, 45 seggi

ANTONIO INGROIA, RIVOLUZIONE CIVILE: 765.054 voti, 2,24%, -

OSCAR FULVIO GIANNINO, FARE PER FERMARE IL DECLINO: 380.937 voti, 1,12%, -