Si è spenta all’età di 78 anni Saturna Englaro, madre di Eluana Englaro. “Sati”, come amava chiamarla il marito Beppino Englaro, è morta in silenzio consumata da una lunga malattia che l’aveva colpita un anno dopo l’incidente della figlia, entrata in stato vegetativo nel 1992 e morta il 9 febbraio del 2009 dopo una lunga agonia.

L’Associazione Luca Coscioni ha espresso il suo cordoglio a Beppino Englaro, ricordando la grande dignità con cui l’uomo ha sempre protetto la moglie durante la battaglia legale ingaggiata per permettere a Eluana di andarsene senza soffrire:

La cosa più importante per me è il rispetto della “non vita” di mia moglie, dichiarò Beppino Englaro in un’intervista. L’incidente di Eluana ha distrutto anche Sati.

La mamma di Eluana ha combattuto in silenzio la sua battaglia contro il cancro. Quando la malattia la colpì un anno dopo l’incidente della figlia Saturna Englaro trascorse ore e ore al capezzale della giovane, sussurrandole frasi tenere e aspettando invano il suo ritorno alla vita.

Come racconta Beppino Englaro la donna fu letteralmente consumata dal dolore per la figlia. Le due avevano un rapporto molto stretto e vedere Eluana in stato vegetativo ha gettato la madre nello sconforto e nella disperazione più cupa, lasciandola alla morte di Eluana senza più neanche le forze per piangere.

Quando cominciammo la battaglia per liberare Eluana, racconta Beppino Englaro, Sati temeva che io mi distruggessi. Invece andò al contrario. Io mi sarei distrutto non facendolo, e mia moglie già dopo un anno si ammalò.

I funerali di Saturnia Englaro si sono svolti in forma privata. Beppino Englaro ha voluto proteggere la moglie da sguardi indiscreti anche durante l’ultimo saluto. Il padre di Eluana ha voluto comunque ringraziare tutti per i tanti messaggi di cordoglio ricevuti:

Ringrazio tutti quelli che mi stanno chiamando perché sento tanto affetto e vicinanza.