Un Natale con un caldo eccezionale e un inverno così mite, praticamente senza piogge, non li si ricordava da molto tempo. Alcune grandi città della penisola stanno combattendo da giorni contro lo smog. È il caso di Roma e Milano, ad esempio, che stanno ricorrendo a misure estreme per cercare di far abbassare i livelli di polvere sottile nell’aria, giunti ormai oltre le soglie massime di allerta. Roma dovrebbe procedere con le targhe alterne, Milano con il blocco totale del traffico.

L’ondata di caldo eccezionale e l’assenza pressoché totale di pioggia sta creando problemi in tutta Italia però, non soltanto nella Capitale e a Milano. Le amministrazioni locali di altre città, come Torino e Palermo, ad esempio, stanno mettendo in campo misure per cercare di limitare lo smog e tutte le conseguenze negative che potrebbe comportare sulla salute dei cittadini e dell’ambiente.

A Roma era stato inizialmente previsto il blocco totale del traffico nei giorni 28 e 29 dicembre. Una misura che molto probabilmente sarà sostituita dalle targhe alterne. Misure speciali sono invece state adottate per quanto riguarda il trasporto pubblico: basterà un solo biglietto da 1,50 euro, che ha validità giornaliera.

A Milano il blocco totale del traffico è stato imposto dal 28 al 30 dicembre, dalle ore 10:00 alle ore 16:00. Anche nel capoluogo lombardo un biglietto da 1,50 euro basterà per tutto il giorno e permetterà di usufruire illimitatamente dei mezzi pubblici. Il blocco totale del traffico sarà applicato anche ai Comuni di Bresso, Cinisello Balsamo, Cormano, Cusano Milanino, Paderno Dugnano e Sesto San Giovanni (sempre dal 28 al 30 dicembre).

Misure contro il caldo eccezionale e lo smog sono state prese anche in Piemonte. Ad Alessandria mezzi pubblici gratis per tutti, a Torino un unico biglietto sarà valido nell’arco di ventiquattro ore e consentirà di prendere qualsiasi mezzo del trasporto pubblico. Il Piemonte è addirittura pronto a richiedere lo stato di emergenza, a causa della mancanza di neve e di tutti i danni che ciò comporta.

Aree off limits alle automobili anche nella città siciliana di Palermo, dove fino al 6 gennaio 2016 sarà presente una mega isola pedonale per combattere lo smog e l’inquinamento.