Se la pioggia ha contribuito ad allontanare l’emergenza smog da Roma, contemporaneamente ha contribuito a far aumentare quella per il guano, che non solo mischiandosi alla pioggia aumenta il rischio di provocare incidenti ma non rende sicuri neppure i marciapiedi. Il guano è provocato dagli enormi stormi di uccelli che solcano i cieli della Capitale e che da anni rappresentano un problema per Roma e per i propri cittadini.

La pioggia delle ultime ore, mischiandosi al guano, ha reso la pavimentazione stradale e i marciapiedi assai scivolosi (oltreché sporchi ovviamente), causando incidenti in cui sono rimasti coinvolti soprattutto due ruote e pedoni, scivolati sui marciapiedi. Nelle ultime ore l’Associazione per i diritti degli utenti e dei consumatori (l’Aduc) ha anche presentato una denuncia, per mettere in guardia contro il pericolo sanitario che il guano potrebbe scatenare.

Come fa presente l’Aduc, infatti, l’enorme quantità di guano potrebbe annidare in sé il germe della tubercolosi, con tutti i rischi sanitari che ciò potrebbe comportare. Gli escrementi degli uccelli potrebbero infatti contenere il Mycobacterium tubercolosis avio, un ceppo che può poi condurre anche alla tubercolosi umana. Quest’ultima può manifestarsi soprattutto in soggetti debilitati oppure nei bambini e l’unica soluzione per cercare di arginare il rischio sarebbe rappresentata dalla pulizia costante del manto stradale e dei marciapiedi.

Le feci lasciate dagli uccelli possono restare sul manto stradale anche per diverso tempo e una volta seccati diventano polvere che trasportata dal vento può essere respirata anche dagli esseri umani, facendo in questo modo veicolare il batterio della tubercolosi.

Oltre all’emergenza guano, la città di Roma starebbe combattendo anche contro l’emergenza topi. Assotutela avrebbe infatti diffuso un video che documenterebbe come i topi abbiano invaso la zona di Castel Sant’Angelo, nei pressi di San Pietro. Anche i topi, come il guano, rappresentano ovviamente il rischio di veicolare malattie ed infezioni anche piuttosto serie.