Termina l’avventura di Harry Potter, Emma Watson sta riuscendo ad ottenere grandi risultati con altre pellicole, scampando dunque dal rischio di rimanere bloccata nel ruolo di Ermione.

Potremo infatti vederla in versione burlesque nel film “The Perks of Being a Wallflower” basato sul romanzo di Stephen Chbosky che vede la partecipazione anche di Nina Dobrev, Logan Lerman, Paul Rudd ed Ezra Miller.

Nel film, oltre a vederla in una versione più smaliziata, gli americani potranno sentirla parlare con il loro accento.

La Watson infatti ha fatto di tutto per ridurre il più possibile il suo accento british.

Altro film in lavorazione, di Sofia Coppola, è ‘The Bling Ring’, qui invece interpreterà una teenager ‘celebrity addicted’

Giunge inoltre la notizia che la Watson sia stata scelta per entrare a far parte del cast di ‘Noah’, di Darren Aronofsky, kolossal biblico che vede, tra gli altri, la partecipazione di Russel Crowe, Logan Lerman e Douglas Booth.

Ancora qualche dubbio sul chi dovrà interpretare la moglie del patriarca, se la giocano Jennifer Connelly e Julianne Moore.

La Watson interpreterà Ila.