Oltre al giorno dell’annuncio della prossima proclamazione a santi di Giovanni Paolo II e Giovanni XXIII, oggi è stato anche il giorno della prima enciclica pubblicata da Papa Francesco, alla cui stesura ha collaborato anche il suo predecessore vivente Benedetto XVI. L’enciclica di Jorge Bergoglio (foto by InfoPhoto) s’intitola, appunto, Lumen Fidei, la luce della fede. “La fede non è un fatto privato, una concezione individualistica, un’opinione soggettiva, ma nasce da un ascolto ed è destinata a pronunciarsi e a diventare annuncio” – scrive il Pontefice. Uno dei passi più importanti è dove Francesco dice: “Il credente non è arrogante; al contrario, la verità lo fa umile, sapendo che, più che possederla noi, è essa che ci abbraccia e ci possiede. Lungi dall’irrigidirci, la sicurezza della fede ci mette in cammino, e rende possibile la testimonianza e il dialogo con tutti“.

Particolarmente significativo il passo dove il Papa parla della scienza: “Essa illumina anche la materia. Lo sguardo della scienza riceve così un beneficio dalla fede: questa invita lo scienziato a rimanere aperto alla realtà, in tutta la sua ricchezza inesauribile“.

Cliccando qui sotto potete leggere integralmente il testo della prima enciclica di Papa Francesco.
Papa francesco enciclica lumen-fidei_it