Sempre più spesso Facebook può essere il posto dove condividere storie di vita vissuta, a volte molto drammatiche, che sono da esempio e da stimolo per altri internauti che si trovano ad affrontare situazioni simili. Questo è il caso di Erin, una donna che sta combattendo contro il cancro alle ovaie e che ha voluto raccontare la sua esperienza in una lunga lettera pubblicata sul social.

Il 24 settembre Erin ha portato a termine la gravidanza, dando alla luce una bambina, ma allo stesso tempo le è stato asportato un tumore. Un’occasione insolita, stupenda e spiacevole allo stesso tempo, di cui la protagonista ha parlato su Facebook:

“È una questione veramente privata, ma nello stesso tempo, una cosa che voglio raccontare ad altre donne perché la possano evitare. Quindi ho deciso di condividere quello che sta accadendo alle mie ovaie. Meglio, alla mia ovaia. Singolare. Ho partorito una splendida bambina, Edie, il 24 settembre. Occasione meno gioiosa, nello stesso momento mi sono state asportate l’ovaia sinistra, una tuba di falloppio e un tumore che abbiamo scherzosamente chiamato Ozzy.  Poco dopo mi è stato diagnosticato un cancro alle ovaie al primo stadio. È stato diagnosticato presto. Sto facendo la chemio e e cominicerò la radioterapia alla fine di gennaio. Solo molto positiva per il futuro. Un futuro che include non dover mai più combattere una cosa del genere e veder ricrescere i miei capelli”.

Erin, che sta combattendo con coraggio contro la malattia, ha così deciso di sensibilizzare tutte le donne alla prevenzione, stilando una lista di sintomi valutati come campanelli d’allarme, e mettendosi a disposizione per ogni chiarimento:

“Vorrei che le prossime dieci donne a cui viene diagnosticato il cancro alle ovaie lo sappiano prima possibile. Questo significa che devo dire a 580 donne quali sono i sintomi. Qui entrate in gioco voi. Prendetevi 15 secondi per spiegare quali sono i sintomi a due o tre donne che conoscete. Vostra moglie, madre, sorella, figlia, chiunque vi stia a cuore. Eccoli: persistente male allo stomaco, continuo gonfiore, avere difficoltà a mangiare e sentirsi subito pieni, avere spesso bisogno di fare la pipì, dolore alla schiena, problemi all’intestino, senso perenne di stanchezza. Se questi sintomi sono tutti presenti, in particolare in donne oltre i 40 anni, andate PER FAVORE a farvi visitare. Non starete perdendo tempo, starete facendo una cosa intelligente per assicurarvi di stare il più a lungo possibile con le persone che amate. [...] Se avete domande sulla mia salute, sul trattamento che sto facendo o semplicemente sul cancro alle ovaie mandatemi un messaggio. Comprendo che aprirmi in questo modo genera molte domande e sono contenta di rispondere”.