Una diva dal fascino fatale, un’ambientazione da film noir d’altri tempi, l’eleganza senza tempo degli abiti di Ermanno Scervino: questi gli elementi della prossima campagna autunno-inverno della maison fiorentina che ha scelto proprio Asia Argento come sua musa e testimonial.

Le foto, scattate da Francesco Carozzini, sono un chiaro richiamo all’eleganza delle dive hollywoodiane alle quali lo stilista si è ispirato per la creazione di questa collezione. ”Figlia d’arte, nessuno conosce il mondo del cinema come Asia. Mi piace il suo percorso: tutto di lei esprime un fascino in continuo divenire. Quando ho immaginato un volto per la nuova donna ho pensato subito a lei”.

Scervino conosce Asia Argento da quando era ancora una bambina, grazie alla sua amicizia con Dario Argento e  Daria Nicolodi, i suoi genitori. Essendo figlia d’arte, secondo Scervino Asia Argento incarna il cinema stesso, ed è grazie alla contrapposizione tra la sua forza e la sua fragilità che l’hanno resa la testimonial ideale per questa collezione. Proprio qualche settimana fa, Asia Argento ha sfilato sul red carpet del Festival di Cannes proprio con un abito in seta con inserti di pizzo ricamato firmato Scervino, ed è proprio in quell’occasione che ha fatto discutere per aver alzato il dito medio ai fotografi. Sicuramente gli accordi per questa campagna erano stati già presi, certo è che in quel caso il fascino hollywoodiano delle dive d’altri tempi dev’essere andato proprio a farsi benedire.

Asia, comunque, piace anche per questo, è conosciuta per il suo voler andare sempre oltre gli schemi e sicuramente anche Scervino avrà fatto i conti a priori con questo aspetto del suo carattere. A me, comunque, Asia piace, e anche parecchio: queste foto rendono perfettamente l’idea che lo stilista voleva trasmettere, e non hanno nulla da invidiare a quelle delle campagne che vedono come protagoniste le dive hollywoodiane di oggi.

Seguite Laura Manfredi anche sul suo blog Rock’n’Mode!