In un incontro con la stampa, Gildo Zegna, Ceo dell’omonimo Gruppo leader globale nella produzione tessile e nell’abbigliamento maschile di lusso, ha annunciato lo stanziamento annuale di 1 milione di euro, per consentire a laureati italiani, dotati di talento, di conseguire un master o un dottorato presso prestigiose Università o Centri di ricerca di eccellenza internazionali e per incoraggiarli a tornare in Italia dopo i loro studi all’estero.

Il progetto avrà una durata di 25 anni, con un impegno complessivo del Gruppo pari a 25 milioni di euro. L ’iniziativa vuole onorare il fondatore del Gruppo, Ermenegildo Zegna, distintosi anche per le sue attività filantropiche e testimoniare  che i suoi valori sono stati fatti propri dai successori che guidano oggi una delle più importanti aziende familiari del Made in Italy.

L’obiettivo è quello di favorire la formazione di talenti italiani, o stabilmente residenti in Italia, neolaureati o all’inizio del loro percorso di specializzazione che li porterà ad approcciare il mondo del lavoro, stimolandoli a confrontarsi con le competenze più avanzate nei diversi campi del sapere a livello globale. Il progetto è un contributo al futuro dell’Italia che vuole facilitare  il ritorno delle eccellenze nel nostro paese dopo un  periodo di specializzazione all’estero.

I candidati meritevoli selezionati – e non in grado di sostenere autonomamente un corso di formazione internazionale -  saranno inizialmente circa una decina e  riceveranno una   borsa di studio annuale che potrà arrivare fino ad un massimo di 50.000 Euro; il  contributo è previsto per un massimo di tre anni.

La selezione avverrà in base a criteri meritocratici, a giudizio insindacabile di un  Comitato di Selezione di cui  farà parte anche Gildo Zegna e Rosario Bifulco,  Presidente di Sorin SpA, e presieduto dell’Avv. William B. McGurn, dello Studio Cleary Gottlieb Steen & Hamilton LLP.

I Rettori di alcune delle più qualificate e autorevoli Università italiane sono stati invitati a fornire i nominativi di candidati eccellenti, interessati a specializzarsi all’estero e già  accettati da un’Università o da un Centro di Ricerche internazionali. I selezionati, inoltre, dovranno sostenere un colloquio con il  Comitato di Selezione.

Grazie alla borsa di studio i prescelti potranno  conseguire un master, entro un periodo massimo di due anni, o un dottorato, per un periodo non superiore a tre anni, a cui potrà aggiungersi un periodo lavorativo prima di decidere di tornare definitivamente in Italia. Chi deciderà di proseguire il percorso professionale all’estero dovrà rimborsare il valore della borsa di studio ricevuta al fine di finanziare altre eccellenze.

Il percorso formativo all’estero dei talenti selezionati verrà monitorato da un Advisory Committee, presieduto da Rosario Bifulco, di cui faranno parte imprenditori e manager provenienti dall’industria, dalla finanza, dalla comunicazione e dalla pubblica amministrazione italiana. L’Advisory Committee si impegnerà inoltre a facilitare l’inserimento dei giovani talenti nel mercato del lavoro al loro rientro in Italia, al termine dell’ esperienza internazionale.

Il nostro Gruppo - ha dichiarato Gildo Zegna –, sulla base degli insegnamenti e dei valori trasmessi dal nonno Ermenegildo, ha sempre avuto grande consapevolezza dei propri doveri pubblici e della propria responsabilità sociale. Attenzione ai problemi sociali e sensibilità ambientale guidano da sempre le iniziative solidaristiche del Gruppo Zegna, portate avanti non solo nel suo territorio d’origine, ma anche a livello globale. Offrire una concreta, anche se parziale, alternativa alla cosiddetta ‘fuga dei cervelli’ è parte integrante di quel sentirsi responsabili del futuro del nostro Paese. Le possibilità di ripresa, non solo dell’economia ma dell’intera società italiana, non discendono solo dall’andamento dell’economia internazionale, ma dipendono in primo luogo dalla capacità di offrire un futuro qui ed ora ai nostri talenti, valorizzando le loro competenze. I loro progetti fanno parte delle responsabilità della nostra generazione. Per questo abbiamo voluto fornire un fattivo e, credo, importante contributo.

Leggi anche:

Veronica De Simone a Sanremo 2014 con Stroili 

Arisa in Jil Sander a Sanremo 2014

 (Seguite Valentina su Google Plus e Twitter)