Il governatore dell’Emilia-Romagna Vasco Errani ha deciso di dimettersi dalla sua carica dopo che la Corte d’Appello di Bologna lo ha condannato ad un anno per falso ideologico. La pena è stata inflitta per il coinvolgimento di Errani nel processo “Terremerse“, in cui lo stesso è implicato per la presunta truffa sul finanziamento da un milione alla cooperativa agricola Terremerse, presieduta dal 2006 da suo fratello Giovanni.

La corte ha ovviamente deciso la sospensione condizionale della pena ma Errani ha comunque presentato le dimissioni: “Mi dimetto e nel farlo rivendico il mio impegno e la mia onestà. Ho sempre messo l’istituzione davanti ad ogni altra considerazione“. Il premier Renzi ha espresso vicinanza al governatore con una telefonata e ha invitato tutti a ricordare cosa stabilisce la Costituzione in merito alla presunzione di innocenza fino a condanna definitiva.

Errani non ha presentato solo le dimissioni: ha infatti annunciato che farà ricorso in Cassazione.