Ormai da mesi è acceso il dibattito sui presunti danni che può apportare la sigaretta elettronica alla nostra salute ma, in questo caso, ciò che è successo a questo uomo inglese ha davvero dell’assurdo.

Dan Walker, un giovane padre di venti anni, si è infatti ritrovato con una gamba ustionata per colpa della sigaretta che portava con sè nella tasca dei pantaloni. Mentre era ad un centro commerciale a Birmingham l’uomo, improvvisamente, ha sentito degli strani rumori per poi rendersi conto del tragico incidente, così come ha raccontato al “Mirror”:

“Mentre camminavo e giravo per negozi ho sentito un botto e un fischio e la mia gamba è andata a fuoco“.

La batteria della sua sigaretta elettronica era, infatti, esplosa nella tasca costringendolo a tirare immediatamente giù i pantaloni davanti alla folla sbigottita. A causa dell’esplosione i pantaloni sono andati in fiamme causando gravi ustioni ad una gamba che potevano essere molto più gravi se avesse indossato dei comunissimi jeans. Dan dovrà portare cicatrici per tutta la vita ma, in fin dei conti, può ritenersi fortunato in quanto secondo i medici ha rischiato addirittura di perdere un arto. Un’esperienza assurda, insomma, da non augurare a nessuno così come il ragazzo stesso ha raccontato:

“Non augurerei a nessuno il dolore che ho provato”.

walker