Una giovane donna australiana stava ascoltando della musica in aereo con le cuffiette. Poi, però, si è addormentata e si è svegliata con il volto devastato, dopo aver udito una forte esplosione. Le sono state riscontrate tumefazioni ed ustioni su tutta la parte inferiore della faccia, quindi dalle orecchie al mento. La donna si trovava su un volo partito da Pechino e diretto a Melbourne, in Australia. A causare l’esplosione sarebbero state le batterie delle cuffie che, dopo essersi surriscaldate, forse perché in attività da troppe ore, hanno preso fuoco cagionandole un danno non indifferente.

Ascoltava la musica con le cuffiette in aereo

Le indagini sono in corso: dunque non è possibile sapere se sia trattato di un caso isolato o se l’azienda che produce quelle cuffie debba ritirarle dal mercato poiché potenzialmente pericolose, basti pensare alla bufera sul Samsung Note 7.

Esplosione causata dalle batterie delle cuffie

Stando alle prime informazioni trapelate, la giovane donna australiana – dopo essersi accorta che stava prendendo fuoco – ha buttato le cuffiette a terra:C’erano scintille e un inizio di incendio. Le ho calpestate per cercare di fermarlo ma già gli altri passeggeri ci stavano gettando sopra dell’acqua” ha chiarito la protagonista di questa drammatica vicenda che le ha causato tumefazioni ed ustioni al volto.