Pochi minuti fa è stata avvertita una forte esplosione a Kabul, in Afghanistan. Le notizie sono ancora frammentarie ma, stando a quello che riportano i media locali, un camion bomba si sarebbe fatto esplodere davanti al Northgate Hotel, solitamente frequentato da stranieri e vicino ad una base militare americana. Si teme, dunque, l’ennesimo attentato terroristico: le uniche notizie che filtrano parlano di un commando di almeno quattro uomini che, armati, starebbero sparando all’interno dell’albergo, seminando il panico. Non è chiaro se si siano affiliati dell’Isis e soprattutto se ci siano già vittime, ostaggi o feriti.

Kabul, si teme attentato terroristico

Proprio oggi la comunità musulmana si è recata nelle chiese di tutta Italia in segno di solidarietà per l’ultimo attentato terroristico a Rouen, in Francia, che ha portato alla morte di un prete, sgozzato, nonostante il suo impegno al fianco dei musulmani francesi. L’ennesima carneficina, l’ennesima scia di sangue, dunque. Lo stesso Papa Francesco, senza mezzi termini, ha parlato di “una guerra”: “Ma non di una guerra di religione”. I Paesi più colpiti dall’Isis sono stati la Francia (basti pensare ai recenti fatti di Nizza dove molti italiani sono deceduti, ndr) e anche la Germania.

Kabul, commando di quattro uomini

Resta altissima la tensione anche a Cracovia dove si trova Papa Francesco per la Giornata Mondiale della Gioventù alla presenza di migliaia di giovani provenienti da tutto il mondo.