Almeno 6 vittime (4 donne e 2 uomini), 70 feriti e una dozzina di dispersi. E’ questo, per ora, il bilancio del crollo delle due palazzine di Manhattan, nell’East Harlem, avvenuto nel pomeriggio di ieri 12 marzo.

La causa dell’esplosione non è ancora stata accertata, ma si tratterebbe, secondo il New York Post, di una fuga di gas che avrebbe provocato uno scoppio (avvenuto intorno alle  9.31 ora di New York, le 14.31 in Italia) tra la 116esima strada e Park Avenue. I due edifici, uno di cinque piani, l’altro ancora in costruzione, si sarebbero letteralmente sbriciolati (qui tutti i tweet sulla vicenda).

La Cnn racconta, inoltre, che poco prima del botto sarebbe arrivata ai vigili del fuoco una telefonata che avrebbe segnalato una fuga di gas naturale, verosimilmente la causa dell’esplosione.

(Foto by InfoPhoto)