Notte di paura a Roma. L’esplosione di una bombola del gas, intorno alle 3, ha causato la morte di un uomo di cinquant’anni e il ferimento di altre 14 persone, scatenando il panico tra i residenti. La tragedia si è consumata in un palazzo di 5 piani in via Giuseppe Galati 54, nel quartiere Colli Aniene.

Gli inquirenti indagano sulla pista dolosa. Potrebbe infatti trattarsi di un’atroce vendetta pianificata da un’inquilina sfrattata che viveva nell’appartamento in cui  è avvenuta l’esplosione, vuoto al momento dello scoppio. A farlo supporre è la rivendicazione ritrovata dagli agenti su una Smart parcheggiata davanti allo stabile, un foglio con la scritta: “Il Signore la casa non ve la farà godere perché siete ladri, più ladri”.

La bombola, inoltre, è stata trovata all’ingresso dell’appartamento con la manopola aperta. L’autrice del biglietto e del folle gesto potrebbe essere proprio l’inquilina sfrattata, una donna di 80 anni che aveva ricevuto un’ulteriore ingiunzione di sfratto dal nuovo proprietario dell’appartamento.

A fare le spese delle vendetta è stato Pasquale Castaldo, un uomo originario di Napoli che viveva nell’appartamento superiore a quello in cui è avvenuto lo scoppio. Stando alle prime ricostruzioni fornite dagli inquirenti, a nulla sono valsi i suoi tentativi di rifugiarsi in bagno per proteggersi dal fumo. Le esalazioni tossiche lo hanno raggiunto, non lasciandogli alcuna via di scampo.

Diversi residenti sono riusciti a sfuggire ai fumi, calandosi giù dalle finestre. I pompieri, intervenuti tempestivamente sul posto, hanno tratto in salvo 14 persone. Per 8 si è rivelata necessaria la corsa in ospedale. Una persona versa in condizioni gravi a causa dei traumi riportati nel tentativo di salvarsi. Nell’esplosione sarebbero rimaste danneggiate anche 4 auto parcheggiate in strada.

Il palazzo è stato immediatamente evacuato. I residenti non potranno fare ritorno alle loro case fin quando le autorità non ne avranno verificato l’agibilità. Nel frattempo è stata aperta un’indagine per ricostruire la dinamica dell’esplosione, accertare la natura dolosa e individuare l’eventuale responsabile.

Foto: Jollyroger via Wikipedia